IndiceIndice  FAQFAQ  CercaCerca  Lista UtentiLista Utenti  GruppiGruppi  RegistratiRegistrati  AccediAccedi  

Condividere | 
 

 L'Arrivo di Firenze

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
felce
G. C. Repubblica di Firenze
avatar

Maschile
Numero di messaggi : 13
Data d'iscrizione : 01.07.12

MessaggioTitolo: L'Arrivo di Firenze Ven 30 Ago - 11:42:36

Massimo viaggiava nell'illustre carrozza riservata ai Gran Ciambellani.
Il viaggio era molto interessante, infatti guardava dall'interno tutto ciò che attraversava.
Era affascinata da quel mondo, insito di varie diversità chi urlava del pesce giù lì al porto chi invece con virilità e ferocia accoltellava carne per affettarla.
Chi invece cantava e animava le vie più solitarie..


Un Capolavoro questa città...

Una città veramente eccezionale.
-Pensava Massimo-Qui, c'è tutto... tutte le cose: il bene e il male, la salute e lo spasimo, la felicità più cantante e il dolore più lacerato... tutte queste voci erano così saldamente strette, confuse, amalgamate tra loro, che il forestiero che giungeva in questa città ne aveva una impressione stranissima, come di una orchestra i cui strumenti, composti di anime umane, non obbedissero più alla bacchetta intelligente del Maestro, ma si esprimessero ciascuno per proprio conto suscitando effetti di meravigliosa confusione... - Era estasiato.


Ma la sua meditazione svanì alle austere e rozze parole del suo cocchiere che Massimo aveva sempre parlato a grande distanza dal suo corpo, in quanto era risaputo che Totin, il cocchiere, emetteva sempre goccioline di saliva quando parlava.

Il Neo-Gran Ciambellano, fece cenno di andar al Paggetto e compiere il suo dovere. Così fece. Il Paggetto arrivò davanti alle guardie e con voce sicura annunciò l'arrivo di Massimo in tal modo:


Annunciamo l'arrivo di Sua Eccellenza Don Massimo Euraclio Morosini, Generale della Repubblica Fiorentina, Cavaliere di Torre Guardiola e Cavaliere di Merito Fiorentino sennonché Diacono di Arezzo, in veste di Gran Ciambellano Fiorentino, al Palazzo Reale.
Suo Desiderio sarebbe quello di poter colloquiare e discutere con sua Eccellenza Aurora Brigitte Geneviève d'Arborea, nota come "Aurora_"


Un breve inchino e ritornò in carrozza.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Aurora_

avatar

Femminile
Numero di messaggi : 3759
Data d'iscrizione : 26.10.11

MessaggioTitolo: Re: L'Arrivo di Firenze Ven 30 Ago - 23:44:25

Aurora si trovava nel suo studio quando venne informata da un paggio dell'arrivo del Gran Ciambellano della Repubblica fiorentina, Sua Eccellenza Don Massimo Euraclio Morosini, e che lo stesso chiedeva di poter colloquiare con lei. Subito diede una sistemata alle vesti spiegazzate dal troppo stare seduta sulla grande poltrona e, dopo aver sistemato alcuni documenti, si avviò verso la Sala dell'Accoglienza ove il diplomatico fiorentino ed il suo seguito attendevano di venir condotti presso le stanze dedicate ai diplomatici fiorentini.

Benvenuto a Napoli Eccellenza

disse quando gli fu arrivata davanti facendogli una riverenza in segno di rispetto

Io sono Aurora Brigitte Geneviève d'Arborea Real Ministro degli Affari Esteri delle Due Sicilie

gli disse sorridendo per poi dar ordine alle guardie di prendersi cura dei cavalli del diplomatico

Spero che il viaggio che vi ha portato qui da Firenze sia stato tranquillo, posso offrirvi del vino e del cibo per ristorarvi?
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
felce
G. C. Repubblica di Firenze
avatar

Maschile
Numero di messaggi : 13
Data d'iscrizione : 01.07.12

MessaggioTitolo: Re: L'Arrivo di Firenze Sab 31 Ago - 3:08:23

Massimo scese quindi dalla Carrozza e si diresse verso il Palazzo Reale di Napoli.
Prima di inoltrarsi in quelle sale, fece grandi sospiri in quell'aria, immersa di calore e passione.
Poi avvicinandosi al Ministro le sorrise dolcemente e poi la salutò.


Onorato di conoscervi e di poter tastare questo suolo e di vedere questo cielo.
Napoli è incantevole...
Il Viaggio è stato davvero appagante.. ma potreste indicarci la stanza dove possiamo colloquiare privatamente.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Aurora_

avatar

Femminile
Numero di messaggi : 3759
Data d'iscrizione : 26.10.11

MessaggioTitolo: Re: L'Arrivo di Firenze Dom 1 Set - 3:41:14

Napoli e molto incantevole avete ragione, magari più tardi sarà per me un piacere mostrarvene le bellezze che racchiude

disse sorridendo per poi invitare il diplomatico a seguirla

Queste sono le chiavi per l'ambasciata fiorentina più avanti vi indicherò personalmente la sede, ho fatto preparare una stanza intanto ove potremmo parlare

e detto questo si fermò davanti ad una grande porta in legno e dopo averla aperta invitò il Gran Ciambellano ad entrarvi


OFF:

Link stanza incontro : http://palazzoreale.forumattivo.com/f231-incontro-con-sua-eccellenza-don-massimo-euraclio-morosini

Link ambasciata fiorentina : http://palazzoreale.forumattivo.com/f23-ambasciata-di-firenze
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Contenuto sponsorizzato




MessaggioTitolo: Re: L'Arrivo di Firenze

Tornare in alto Andare in basso
 
L'Arrivo di Firenze
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» TRATTATO RIGUARDO LO STATUTO DEGLI AMBASCIATORI TRA FIRENZE E OLANDA
» mare, arrivo!
» Eccomi qui, con calma ma arrivo :-)
» Progesterone e arrivo ciclo
» [GENOVA]Trattati tra Firenze e la Repubblica di Genova

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Palazzo Reale di Napoli :: Ingresso del Palazzo :: Sala dell'Accoglienza-
Andare verso: