IndiceIndice  FAQFAQ  CercaCerca  Lista UtentiLista Utenti  GruppiGruppi  RegistratiRegistrati  AccediAccedi  

Condividere | 
 

 Aguelito si presenta in Palazzo...serve un ambasciatore?

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
aguelito



Maschile
Numero di messaggi : 2
Data d'iscrizione : 12.03.10

MessaggioTitolo: Aguelito si presenta in Palazzo...serve un ambasciatore? Gio 25 Mar - 12:04:02

Aguelito era arrivato al Palazzo Reale di Napoli senza sappere bene il motivo.

Aveva passato tutta una mattina ad osservare i ricchi giardini del Palazzo di stile francese... lui era cresciuto curando i giardini aberroisti di Granada e questi giardini, molto diversi, li attiravano parecchio la attenzione. Organizzati, e maestosi erano una metafora del Regno che rappresentavano... giovane, fatto di tante spezie di piante, cosi diverse fra loro, a che proprio insieme rappresentavano una unità di carattere unico.

Senza capire bene ancora il motivo, ma senza poter spostarsi da li, si era fermato per alcuni giorni presso le scuderie del Palazzo, aiutando con gli animali ed ascoltando ed imparando le storie di tutti quelli che giravanno nei dintorni.
Aveva mandato una missiva a sua amata Ilamar per farla sapere dove stava, e lei aveva risposto mandando un messo avvissando che, in quanto Ciambelano di Terra del Lavoro, sarebbe passata dopo poco per Palazzo, per qui poteva aspettarla li.

Lavorava aiutando a pulire le scuderie e prestando i suoi servizi di carpentiere per coprire il suo vito e alloggio presso il Palazzo, e nel tempo libero passeggiava imparando le nuove spezie di piante del giardino.

Uomo! uomo! urlava uno dei serventi del Palazzo
servirebbe il suo aiuto presso la biblioteca... alcuni grossi volumi troppo pesanti hanno fatto cadere delle mensole
.


Aguelito, presse un piccolo fiore giallo e si diresse verso le scuderie per prendere i suoi attrezzi.

Alla biblioteca?

si messere, per cortesia, ma mi raccomando pulisca le sue scarpe prima di entrare in Palazzo, e pieno di persone importanti.


Aguelito arrivo silenziosamente alla biblioteca e subito identificò i volumi caduti. Con molta cura li misse in ordine e si fermo a pensare come sistemare le mensole.

Guardando la mensola superiore, vide un volume da lui conosciuto. Un libro di poemi di amore cortesano scritto in diverse lingue che tanti anni prima leggeva e interpretava per la figlia del Sultano. Come ipnotizzato, presse il grosso volume, e si misse a declamare in un sussurro presso dal contenuto di quelle belle parole.

Era talmente presso che non si resse conto di due presenze che in silezio entrarono e si fermarono ad ascoltarlo...
dopo qualche istante, una delle due donne tossi per fare capire Aguelito che non era solo.

Presso dal imbarazzo, lui si voltò e si resse conto che la Regina Velle e sua moglie eranno entrate in biblioteca....

hmmmm, scusate.... e fece diversi inchini ... io... non me ne ero accorto... le mensole... il libbro...
non ho potuto evitare... mi piace troppo quel volume,...

davvero scusate Regina, vi assicuro che ho le mani pulite... metto tutto a posto...


Ilamar lo guardo sorridendo... guarda che sei scemo... Stavo proprio dicendo alla Regina che avevo parlato di te alla Contessa Lady Carey... e che forse le tue conoscenze delle lingue e dei paesi vicini pottrebbe essere utile al Regno... e tu ti metti qua a fare delle declamazioni in lingue morte....
Io? essere utile al Regno?
sono sempre stato attirato dal Regno e dalla vita diplomatica... in questi giorni guardando il Palazzo sono sempre piu contento di essere finito qui e certo che vorrei aiutare il Regno, ma... non so se posso essere degno, ne tanto meno se serva uno come me.

Se dovesse servire un nuovo ambasciatore, certo che io sarei disponibile... sarebbe un sogno.
Adesso, con il vostro permesso, credo che il modo migliore di servire il mio Regno, sarebbe finire di sistemare questa mensola...
ah Regina... complimenti per il bel carruaggio... mi sono permesso di sistemare le tavole dal pavimento... non vorrei che un suo vestito o di una sua damma di compagnia si potessi daneggiare con il vecchio suolo...
Sempre a disposizione del Regno.

E fece un altro inchino prima di tornare al lavoro.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Elisabetta Maria

avatar

Femminile
Numero di messaggi : 1517
Data d'iscrizione : 04.03.09

MessaggioTitolo: Re: Aguelito si presenta in Palazzo...serve un ambasciatore? Ven 26 Mar - 15:24:55

Aguelito!Che piacere vederti qui! Hai deciso di proporti come diplomatico per il Regno?
domandò curiosa Elisabetta.

Gli occhi del giovane brillarono, non ci fu bisogno di un ulteriore conferma.

Prego seguimi, ti accompagno in aula, dove potrai apprendere quanto necessario ad intraprendere questa nobile via.

_________________
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente http://palazzoreale.forumattivo.com
 
Aguelito si presenta in Palazzo...serve un ambasciatore?
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» Arrivo dell' Ambasciatore della Repubblica di Genova
» DECAPTETYL 0,1MG...CHI MI SPIEGA A COSA SERVE???
» Per il deltacortene serve la ricetta?
» Cariotipo normale, perchè non serve fare gli approfondimenti per la poliabortività?
» STATUTO DEGLI AMBASCIATORI della Repubblica Fiorentina presso la Serenissima Repubblica di Venezia e della Serenissima Repubblica di Venezia presso la Repubblica fiorentina.

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Palazzo Reale di Napoli :: Ingresso del Palazzo :: Sala del Reclutamento-
Andare verso: