IndiceIndice  FAQFAQ  CercaCerca  Lista UtentiLista Utenti  GruppiGruppi  RegistratiRegistrati  AccediAccedi  

Condividere | 
 

 La Storia di Gaeta

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
Psich3



Femminile
Numero di messaggi : 5
Data d'iscrizione : 05.03.10

MessaggioTitolo: La Storia di Gaeta Lun 8 Mar - 12:48:02

[rp]LA STORIA DI GAETA



Gaeta sorge il 16 Aprile del 1456 al centro della Provincia di Terra di Lavoro, insieme a
Terracina, Pontecorvo, Sora, Sessa Aurunca, molto tempo prima che nascesse Capua, Capitale del Principato.

Città di mare, cominciò a popolarsi, con l'arrivo di personaggi da paesi lontani e tante nascite.
Essendo una città nuova nata come colonia, mancava di tutto, ed i nuovi abitanti cercavano di aiutarsi fra loro,
scambiando cibo e materie di prima necessità per avviare le produzioni.

Il primo mese fu molto duro poichè ci furono difficoltà ad insediare un Sindaco che potesse portare avanti la città
ed amministrarla in vista di prossimi ampliamenti.Il primo candidato, Lakin, per strani motivi andò subito in ritiro;
il secondo che lo sostituì, Carlosbar, ci fu per pochi giorni, e dopo una protesta dei cittadini,si dimise lasciando
per altri 8 giorni senza sindaco il Municipio di Gaeta.

Alla fine degli 8 giorni venne eletto Johnny87ct, primo vero Sindaco di Gaeta che governò per 2 mandati consecutivi,
e cercò di risollevare il municipio che presentava tutte le difficoltà di gestione di una colonia neo formata.
Con lui e Sayer86 nacque il progetto Tutor. Venne istituita la FAGE (Filiera Alimentare Gaeta Enogastronomica),
la Banca Gaetana della FAME (cooperativa agricola massese), che era stata fondata dal duo in quel di Massa,
che indirizzò egregiamente i cittadini alle giuste coltivazioni.

In seguito venne eletto Messerbracco, tra giugno e luglio del 1456. Durante la sua amministrazione venne istituita da un' idea di Vondep,
uno dei primi storici cittadini gaetani, la SMS (Società di Mutuo Soccorso) prima banca dei prestiti di TdL, a cui aderirono numerosi cittadini.
Lo scopo era elargire mini-prestiti per aiutare il cambio di campo ed il passaggio al livello 2,
che scarseggiavano in tutta Tdl, vista l'apertura delle colonie abruzzesi.
La società ebbe un grande successo di adesioni, ma grazie all'opulenza raggiunta in breve da Gaeta, non dovette elargire molti prestiti.
Una delle più importanti (secondo alcuni) implementazioni del Sindaco Messerbracco, fu la resa pubblica del municipio, che fino ad allora era segregata nelle aule del consiglio cittadino. Molte furono le controversie per quella scelta e difatti questo modus operandi fu adottato solo nei suoi mandati.

Durante quei mandati in Tdl imperversavano gruppi di briganti, ed anche Gaeta venne assaltata da Michelee, tristemente famoso come l'ultimo che sia riuscito ad impossessarsi del Municipio di Gaeta.Da quel triste giorno l'orgoglio della gente di Gaeta ha impedito che tale scempio venisse ripetuto.Michelee fu deposto da una rivolta popolare,che portò poi Supdaio,guerriero templare e uomo di grandissima affidabilità della città,al potere, per gli ultimi giorni di mandato.In seguito Messerbracco vinse nuovamente le elezioni per il 2° mandato.
La vita mondana gaetana si svolgeva principalmente intorno alla Taverna di Messerbracco, "I Goliardici del Tempo Perso", e da lì si prese spunto per far proseguire "la Confraternità dei Goliardici" già nata nel nord tempo prima e gestita dallo stesso Messerbracco e dal suo amico Arimanno. La maggior parte delle feste e manifestazioni di quel periodo in giro per la città e per la provincia furono frutto dell'attività creativa di quel gruppo di gaetani.

Nell'agosto del 1456, l'Ordo Nigrum Equites Valahia, un gruppo di 40 circa) cavalieri rumeni capeggiati da Anghelos , si rifugiò in esilio a Sessa: la loro storia è nota, così come la presa di Sessa, ma Gaeta fu comunque protagonista poichè raccolse gruppi di volontari, pronti a morire per difendere Tdl, e perchè quando l'Ordo l'attraversò (diretto a Terracina in base ad accordi con il nostro Consiglio Provinciale) lasciò il mercato vuoto di tutte le merci.

Dopo Messerbracco, succedette Ombra333, per 3 mandati, dall'agosto al novembre del 1456, ritrovatosi al potere dopo l'assalto al municipio,
trovando una situazione economica non fiorente. Ma grazie ai suoi mandati e alla sua abile amministrazione, Gaeta vide i primi bagliori di prosperità. Quando la cassa stava per essere riportata in verde, per un errore, "qualcuno" vendette delle merci al municipio tramite autobuy, facendola ricadere nel rosso profondo... Fu solo grazie allo spirito dei gaetani che si sacrificarono per il bene della città bevendo birra al doppio del suo prezzo, che la città si risollevò.
Nasce il piano di tutoraggio di Gaeta promosso dal Sindaco, ad opera del Tribuno di allora Donnabestrice che dopo averlo curato minuziosamente lo vide poi esportato un po' ovunque. Il Piano prevedeva la preparazione sistematica di tutti i cittadini e la programmazione delle produzioni fino al livello 2 . La situazione migliorò con l'aumento dei livelli 2 e 3.

Sempre a Gaeta e nello stesso periodo il gruppo di amici e goliardi formato da Arimanno, MesserBracco, Vondep e la sorana Giocasta
"La Giusta" Cuor di Leone, ex-Principessa di Tdl, nel settembre del 1456 fondarono il partito Golia, che segnerà nel bene e nel male la storia di Tdl da quel momento in poi.

Thesilver, fu il Sindaco successivo che si presentò e governò Gaeta per due mandati, novembre-dicembre. Incentivò feste, lotterie a Gaeta.
Fu un periodo molto sereno e tranquillo, mentre la città cresceva sempre più. Inoltre incoraggiò la buona preparazione dei Tutors, dei quali si era occupato come Tribuno nei mesi addietro, per rendere sempre più preciso ed efficiente il loro lavoro; ideò dei quiz ai quali i tutors dovevano saper rispondere rispondere, pena l'esonero dal Progetto Tutor.

Nel gennaio del 1457, tornò Ombra333, dopo un'esperienza al Consiglio Provinciale come TM, ma purtroppo, i suoi eccellenti mandati,
furono interrotti bruscamente dalla sua repentina condanna al rogo (eradicazione).
Il Principato dell'epoca retto da Paciocco69 autorizzò l'assalto al municipio, e l'allora Wizsennar (oggi Albus.silente),
prese il potere ed amministrò fino alla fine del mandato, gennaio-febbraio. Due eventi si succedettero durante quel mandato.
Si aprirono le Colonie della Serenissima e Gaeta, come Terra di Lavoro, perse valenti livelli 2 , che servivano per la produzione dei primi generi alimentari, e livelli 3, per la produzione di punti che rifornivano il municipio.
Ma Gaeta restò il municipio più florido della Provincia che vedeva città con situazioni molto critiche.
In più fu fondata la Capitale Capua, che vide dopo il mandato Gaetano un altro mandato commissionato al Sindaco Wizsennar sempre dal Principato, per l'amministrazione della neo-Capitale. Inoltre un gruppo di tutor volontari si recò nella capitale per dare il loro aiuto ai nuovi nativi di Capua,tra cui la tutor gaetana Oasi, che ancora tutt'oggi si occupa di tutorare entrambe le città.

Dal febbraio al maggio del 1457, 4 mandati consecutivi furono amministrati dal Sindaco Vins83.
Non molto presente, ma l'unico che al momento poteva gestire il municipio.
Con l'aiuto del consiglio comunale, si organizzarono feste ed intrattenimento in forum.
Si diede un assetto stabile alla milizia volontaria che difendeva il municipio quotidianamente che culminò con la fondazione della "Spada di Gaeta", che da quel giorno, grazie ai vari turni dei volontari, ha soffocato ogni assalto di briganti e nemici.

Nel marzo del 1457, una minaccia ancor più grande arrivò in Terra di Lavoro: gli Spagnoli.
Gruppo di hispanici che si erano resi colpevoli di innumerevoli misfatti al nord, giunsero in Tdl sognando facili saccheggi e conquiste, e si stabilirono a Gaeta. Qui vennero accerchiati dall'esercito di Messerbracco a Pontecorvo e da quello di Vondep a Sessa. I due Eserciti Laburini marciarono verso Gaeta, ma fu solo l'Esercito di Vondep (più debole numericamente) che visse lo scontro facciale con i nemici e che venne "rimbalzato" sul nodo tra Gaeta e Sessa. L'esercito di Messerbracco approfittò dello scontro entrando a Gaeta indisturbato. Si avvertirono tutti i cittadini di rifugiarsi in chiesa per non essere attaccati all'esercito. Il giorno dopo l'esercito di Messerbracco massacrò i 12,circa, Spagnoli, tra liv 2,3 e 4, senza subire perdite. Nei giorni di "occupazione" degli Spagnoli, la milizia di Gaeta, numerosissima, soffocò ogni attacco al Municipio, ennesima riprova dell'eroismo delle genti gaetane. Anche i cittadini di Gaeta furono premiati con la medaglia al valore civile e militare che l'allora Principessa Lady.dulcinea dispose per il loro coraggio.

Nel giugno del 1457, Il Sindaco Giulius19, amministrò egregiamente il Municipio di Gaeta per un solo mandato. Anche qui molte sono state le iniziative di Gaeta, che si rivelarono un successo con l' entusiastica partecipazione da parte dei cittadini, come la "Festa della Birra".
Richiese inoltre il catasto di Gaeta dall'Araldica e da allora i cittadini possono fare formale richiesta per le loro residenze.
Ci fu un maggior controllo nel mercato, che, con l'aumento dei livelli 2 e 3, iniziava a dare segni di sovrapproduzione su ogni tipo di merce.
Pian piano anche la milizia volontaria cominciava ad ampliarsi.

In seguito , molti furono i mandati della prima donna a Sindaco di Gaeta, Psich3, 4 mandati dal luglio all' ottobre 1457.
Sindaco molto presente e disponibile, si dedicò con particolare attenzione alle casse del municipio, con ottimi risultati.
Grazie alle casse rimpinguate, Gaeta riuscì a superare il difficilissimo periodo estivo caratterizzato da un forte calo di presenza dei cittadini, in ritiro spirituale o in viaggio.

Nonostante le massicce assenze estive a Gaeta, gli Spadaccini Gaetani sventarono molti assalti orditi da un gruppo di briganti, confermando il loro valore. La presa di Sora da parte di briganti abruzzesi, segnò l'inizio di novello panico in TdL che vide Gaeta pronta a serrare i ranghi per una difesa sempre più compatta.
La sovrapproduzione fu blandita grazie all'avvicendarsi di Ministri del Commercio collaborativi e capaci di buoni consigli per un Sindaco in tempi critici, che diede comunque una stabilità alla produzione cittadina tramite mandati di lavorazione ben retribuiti, con gran sollievo del mercato.

Novità assoluta per Gaeta fu la proposta del Sindaco di rimpinguare le casse tramite la vendita di pane a 50 dct per i neonati col duplice intento di salvaguardare le loro finanze da entusiastici quanto avventati acquisti di inizio avventura, ed incassare la somma nel caso di abbandoni prematuri. Inutile dire: un successo!
Altre opere le sono riconosciute anche grazie alla fattiva collaborazione dei consiglieri che si avvicendavano nel tempo , come un nuovo test che andava a sondare con maggior incisività la preparazione di Tribuni e Tutor, a beneficio dei tutorati.
Fu messa a punto la consegna della carta di indentità per coloro che si iscrivevano al catasto.
Si formò la Squadra di Soule Royale di Gaeta, "Gli Squali di Gaeta" capitanata da Sir.johnny.

Il 4 Novembre 1457 Gaeta vide una grande novità, non senza polemiche di fondo a livello provinciale : Il Marchese Arimanno in qualità di Primo Capoporto iniziò i lavori alla realizzazione del Porto di Gaeta, con la collaborazione e l'orgoglio dei cittadini Gaetani, ancora una volta protagonisti sulle scene del Regno con l'avvicendarsi tra i lavori del porto, miniera e difesa.

L'incarico passò a Donnabestrice l'11 novembre 1457 per un solo mandato. La Dama dopo aver vissuto in Terra Abruzzese per 6 mesi ritòrnò alla sua Gaeta che aveva comunque sempre portato in cuore, tanto da voler coronare il sogno di servirla come Sindaco.
Condusse egregiamente il mandato, continuando i lavori portuali e organizzando le turnazioni in miniera.
Dopo averlo curato tempo addietro, diede ancona nuova linfa al Progetto Tutor e nuove idee con la realizzazione di una sala apposita (Subforum) in cui concentrare tutte le discussioni di tribuno e tutor, migliorando sempre più l'approccio con i nuovi nati di Gaeta, ma garantendo continuità e comodità di servizio anche a coloro che si allontanavano da Gaeta per viaggi.
Degno di nota fu il passaggio della Regina Annaperenna e la sua scorta in visita nei territori del Regno. La Sovrana promosse una raccolta straordinaria di cibarie per la rovincia Senese impoverita da guerre difficoltà gestionali, e vide nel Sindaco la giusta solidarietà.

17 Novembre 1457 Mess Albus.silente ricevette la visita di una presenza superiore che lo invita a riconoscere la voce di Aristotele
e la chiamata verso un nuovo stile di vita. Diventa Livello 4!! Il primo a Gaeta.

A dicembre il Municipio tornò al Sindaco Psich3, per altri 3 mandati consecutivi, che provvide all'organizzazione della fine dei lavori portuali.
Il 1° gennaio, oltre al nuovo anno, Gaeta vide il suo Porto, primo in Terra di Lavoro, nell'emozione generale.
Una settimana dopo Il Marchese Arimanno si impegnò bissando il successo anche con la realizzazione del Porto di Terracina.
' Prometeo' fu la Prima nave costruita a Gaeta in suolo Laburino su commissione del Marchese.

La realizzazione dei porti aveva dato nuovo implulso al commercio via mare e si resero necessarie nuove misure cautelative attraverso ordinanze che tutelassero il lavoro finora svolto per un mercato sano.

La figura del Doganiere promossa dalla Provincia per il monitoraggio degli spostamenti all'interno del Principato, discusso durante il mandato di Donnabestrice, ebbe una sua struttura ed un modus operandi e fu assegnato a Shino, storico Gaetano da sempre al servizio della città, e successivamente a Fridal.


[hrp]Documento redatto da:
Psich3,Riccardoelio,Giulius19,Salentino77,Donnabestrice,Angelus87,Arimanno,
l'8 Marzo 1458 , nelle sale del Consiglio Comunale di Gaeta.[/hrp]
to be continued...[/rp]

[rp]Un nuovo volto risiedette a Sindaco di Gaeta, per un mandato nel marzo del 1458, Spenkys. Dama ex residente in quel di Terracina, si fece riconoscere a Gaeta per il suo spirito forte e coraggioso nel periodo degli Hispanici, infatti ella combatteva con l'esercito laburino contro i nemici,da qui si notò il suo amore per la patria. Spenkys, trasferitasi poi a Gaeta, dal carattere anche dolcissimo e altruista, si distinse anche per le sue doti di simpatia e amante del Gdr. Dopo essere stata consigliera comunale, e tutor eccellente, a sindaco seguì la linea politica dei sindaci precedenti, mantenendo un mercato sempre stabile, anche se con gli alti e bassi della provincia.
Una magnifica iniziativa idealizzò nelle sale comunali, un concorso a coppie per l'intrattenimento a Gaeta.Una festa "La Combriccola piu stramba di Gaeta" che consisteva a delle diverse prove e gare tra una coppia e l'altra, partendo da una serie di domande finendo con racconti,indovinelli e giochi vari.

Un altro evento importante fu quello del secondo ampliamento del porto di Gaeta il 6 aprile 1458. I lavori e i turni tra porto e miniera furono seguiti dal Capo Porto Harlan_draka.

Ad Aprile ritornò il Sindaco Psich3, che collaborando con il Sindaco precedente Spenkys, portarono a termine la festa: fu un grande successo, pieno di risate e divertimento. Il Sindaco continuò la sua linea di gestione dei mandati precedenti, tutelando il mercato e servire la cittadina.
Su iniziativa del Consigliere Fridal, si stilò un Regolamento del Consiglio Comunale, fissando dei punti principali e fondamentali per il buon comportamento e amministrazione all'interno del consiglio.

Il 3 Maggio Albus_Silente ricoprì il ruolo di Rettore, portando e rinnovando con nuovi metodi, le graduatorie per l'insegnamento all'Università.A fianco a lui Donnabestrice come Vicerettore.

Sempre a Maggio si instaurò un nuovo sindaco, Principessakri, che continuò la gestione del municipio per due mandati (maggio-giugno), anche se la fine del primo mandato si interruppe bruscamente con una dimissione causata dall'altissimo. Essendo il municipio lasciato senza nessuno a capo, il Principe Petrus, autorizzò l'ex Sindaco Psich3 l'assalto del municipio, riuscito, ma terminò dopo un giorno, causa anch'essa di dimissioni dall'altissimo: infatti si scoprì solo dopo, che l'ordinanza sul pane a 50 ducati per i nuovi nati, andava contro le regole, e quindi fu abolita.
Il secondo mandato di Principessakri procedette bene, anche se la presenza era a dir poco scarsa.

il 4 giugno 1458 viene edificata, in seguito ad accordi tra il Regno e le Confessioni Religiose, la prima Scola Spinozista del Regno delle Due Sicilie, e la seconda di tutta la penisola italica. La Scola è un luogo di culto spinozista sito nel quartiere delle taverne, ove gli spinozisti, religione minoritaria può senza restrizioni officiare il proprio culto e fare proselitismo.

Il 20 giugno 1458, gli Squali di Gaeta del soule, riescono a mettere in risalto la loro bravura e le proprie qualità sportive vicendo il Trofeo Oracolo organizzato da Reluti95, triofando sulle Vipere Capuane e i Corvi di Pontecorvo.Adesso il loro obiettivo sarà la Coppa Italica.Si ricordano i protagonisti di questo grande avvenimento: il Caipitano Sir.johnny, Vins83, Aster_x, Ult1926ras, Fra.r, Giovanni89, Riccardoelio, Lordenrico, Xxxfrancesco, Angelus87, Salentino77.

Il 9 Luglio 1458, fu Marialisa a instaurarsi come Sindaco, dopo il consenso dei cittadini di Gaeta.
Le prime difficoltà si fecero vive subito, poichè il municipio era stato lasciato senza viveri di prima necessita, quindi dovette rimboccarsi le maniche fin da subito e con l'aiuto dei bottegai Gaetani riforne il municipio di cibo.
Ma le difficoltà, date anche dalla sua inesperienza, si fecero sentire per il problema dell'ordinanza cittadina, che la provincia aveva modificato per rendere libero a tutto il Regno, e non solo ai non residenti, il mercato cittadino di Gaeta, cosa che non poteva essere accettata dal primo cittadino, ma anche dalla maggior parte della popolazione.
Così lottò tanto per riavere l'ordinanza che tutelasse il mercato, si fece sentire anche nelle sale Provinciali, ma con scarsi risultati.
Per il resto, il mandato discorse tranquillo, sì lavorò sodo con il consiglio municipale tutto, cercando anche di combattere le assenze estive, che recavano qualche piccolo disagio.

Un nuovo Capo Porto prese il comando del porto di Gaeta, il 2 Agosto 1458, Talat, controllando e richiedendo i permessi per le navi che volevano attraccare in città.

A Luglio l'incarico di Rettore passò a Donnabestrice, ed ancora una volta Gaeta poteva vantarsi di avere una concittadina con un ruolo di tale spessore culturale.

Nell'agosto del 1458 il ritorno dell'ormai nominata La Sindaca di Gaeta, Psich3. Periodo difficile quello di agosto, dove molti passavano le vacanze nelle frescure del convento o in vacanza in qualche città di foresta, e quindi di conseguenza in città non si trovavano più quelle eccessive produzioni di merci , ma con l'aiuto del sindaco precedente Marialisa, Psich3 trovò una condizione ottimale in municipio, pieno di riserve di cibo e di beni di prima necessità, il mandato fu tranquillo senza avere carenze di generi alimentari e di materiali per i suoi concittadini..
In questo periodo la figura del Portavoce Comunale si instaura definitivamente, affidato ad Inqueenata, ruolo che fa da tramite tra consiglio municipale e forum pubblico, con tutti gli aggiornamenti delle cariche comunali, dei resoconti sulle discussioni comunali, per informare i cittadini gaetani.
Dopo averne discusso all'interno delle sale comunali, con la precedente modifica avvenuta sull'ordinanza ordinaria sul mercato decisa dal consiglio provinciale, si ripropose una nuova ordinanza, straordinaria, della durata di 18 giorni, nel quale si chiedeva nuovamente ai non residenti a Gaeta, di chiedere il permesso al sindaco per poter vendere. Ordinanza approvata ed entrata in vigore il 24 agosto 1458.
Un evento ludico si propose alla popolazione gaetana e non, Le Olimpiadi di Gaeta, di fine estate. Delle varie gare ad eliminazione, della durata di un paio di giorni per eseguirle.L'evento fu seguito da molti..e dure furono le lotte..

Il 24 agosto, dopo una lunga attesa, continuarono i lavori per l'ampliamento al porto di Gaeta, che vide partecipare attivamente tutti i fabbri della cittadina, il vice Capo Porto Talat seguì le varie turnazioni per realizzare un altro grande passo per la Provincia di Terra di Lavoro.

Un'altra piacevole novità si affermò in questo mandato: il giornale bisettimanale "L'Alba di Gaeta". Ideato da Marialisa qualche mese precedente, che per vari motivi fu accantonato , ma che con soddisfazione e voglia di lavorare, grazie alla direttrice Tettania ed i giornalisti Aislin_eriador,Angydance,Arimanno,Aster_x,Beltramino,Enne,Gianluca123,Inqueenata,Jack69,Maya69,Merthin,Pollicina,Psich3,Spiridione,Supergio88,xxxFrancesco e la fondatrice Marialisa, ebbe il sopravvento per la sua realizzazione e apertura nel giorno del 1° settembre 1458.

Nel Settembre 1458 ritornò il sindaco Marialisa, attenta e sensibile nei confronti dei cittadini, spiccò per la sua capacità di farsi ascoltare dal consiglio provinciale per aiutare la città ove era necessario.
Si concluse la Festa delle Olimpiadi che vide vincitori alcuni cittadini che furono meritevolemente premiati con scudo e cibi vari.
Scaduta l'ordinanza straordinaria, la ripropose in ordinaria, che fu confermata dal Principe per la tutela del mercato cittadino.
Furono immesse delle tasse a livello provinciale, per varie spese tra cui quella per i Porti.

Il Porto riprese il suo ampliamento, che vide partecipi prima i fabbri, e poi i carpentieri, grazie all'aiuto dei Capo Porto Harlan_draka e il Vice Capo Porto Psich3 che seguirono giornalmente le turnazioni .


[hrp]Documento redatto da:
Psich3,Arimanno,Marialisa,
nell' Ottobre 1458 , nelle sale del Consiglio Comunale di Gaeta.[/hrp]
to be continued...[/rp]

[rp]Nel mese di ottobre, un nuovo volto, prese le redini del Municipio gaetano, per un solo mandato, il Sindaco Fridal vinse le elezioni.
Personaggio conosciuto per aver ricoperto varie cariche a livello municipale e provinciale, come: Assessore alla Statistica, Doganiere, Viceprefetto, Tribuno, Ministro delle Miniere.

Realizzò un'iniziativa che premiava cittadini illustri della città. Dopo un sondaggio popolare, dama Psich3 ricevette la spilla per "l'Honorabilis Caietanus".

In collaborazione con l'Assessore alla Pesca Gianlupo, si instaurò una nuova figura,l'Assessore al Turismo, che realizzò una missiva da mandare a tutti i cittadini che entravano a Gaeta, con descritti tutti i luoghi da visitare della città, dal porto ai monumenti storici di Gaeta.
Si realizzò anche un Calendario Gaetano, in cui vennero riportate tutte le date più importanti.

Tornò per un mandato nel mese di novembre il Sindaco Psich3.
Continuò la gestione del mercato, con attenzioni sulla sovrapproduzione e il deprezzamento.
Insieme ai consiglieri, modificò il Regolamento del Consiglio Comunale.

Con l'eredità lasciata da Elo76, il Municipio entrò in possesso di un mazzo di carte: in questa maniera la Taverna Municipale, grazie a degli operai e alla collaborazione di tutti i cittadini, si ingrandì la taverna da 8 a 10 posti!

Un nuovo evento rese partecipi i cittadini nel "Palio di Gaeta". Giochi, gare, compravendite e lavori, a punti. Chi riusciva ad ottenere più punti vinceva una Spada: dama Ketodol ne uscì la vincitrice.

Il 22 Novembre , il Parroco Gino diventò livello 4 per volontà divina, passando ad una vita più agiata.

Il comando del municipio passò per 2 mandati, dicembre-gennaio, ad Arimanno, Marchese, ex Re delle 2 Sicilie, persona di grande esperienza e spessore per aver svolto molti ruoli a livello provinciale.
Emanò un'ordinanza straordinaria, regolando la vendita delle merci di tutti i cittadini con dei limiti di prezzi e di quantità, dati alcuni problemi di sovrabbondanza di alcune merci al mercato.

Portò la cultura a Gaeta, realizzando, con l'Assessore al Turismo Gianlupo la Biblioteca Comunale ed il Museo Popolare di Gaeta.
Raccolta di libri ed opere della cultura gaetana, in queste due sedi , centro del turismo della città.

Creò la Magna Charta Caietanae, uno statuto in cui vennero raccolti tutti i regolamenti del consiglio comunale, della milizia volontaria, del progetto tutor, ed una sede per i nobili, ma tale progetto fu poi bocciato dal consiglio provinciale.

A fianco della già presente squadra del Soule di Gaeta, Gli Squali di Gaeta, nasce la Calantha, squadra composta da membri spinozisti.

In collaborazione con l'Assessore alla Pesca, premiò i 3 pescatori/trici più attivi e partecipi alla pesca di Gaeta, contribuendo e aiutando ad incentivare la pesca, a loro i ringraziamenti da parte dei cittadini.

Il 20 dicembre, grazie al Capo porto Harlan_draka, il porto raggiunse il livello 3, pronto ad ospitare ben 7 navi.

Il 28 gennaio le città di Gaeta e Ortebello firmano un Patto di Gemellaggio, promettendosi ed impegnandosi a mantenere un legame di amicizia, di collaborazione, scambio culturali, tradizionali, ludici. Da allora un via vai di navi seguono il tragitto Gaeta-Ortebello e Ortebello-Gaeta, confermando il legame delle due città.

Nuovamente a febbraio-marzo Gaeta vide nuovamente a Sindaco Psich3, per due mandati, con nuovi progetti e idee per la cittadina.
Infatti, dopo aver sistemato alcuni uffici in piazza municipale, aprì "l'Ufficio distribuzione legna" per i bottegai, progetto riuscito e che funzionò per tutto il corso dei suoi mandati, collaborazione e puntualità, tra sindaco e cittadini, andarono a pari passo.

Aprì la sede Diligentia Caietae, scorta gaetana al servizio dei viaggiatori, ed ancora realizzò una tabella prezzi, indicativa, per i cittadini.

L'8 Febbraio i cittadini di Gaeta ebbero l'onore di veder arrivare in città la Regina Madonnaluna, e conoscerla in taverna. Festa, musica e giocolieri in piazza in suo onore!

Un nuovo evento si realizzò, Ti Conosco Mascherina, festa all'insegna del divertimento e sulla capacità di intuito dei cittadini per scoprire chi si nasconde dietro alcune maschere. Ebbe la meglio Gianluca123, vincendo uno scudo.

Vi furono anche molte iniziative, come: la premiazione Honorabilis Caietanus, che vide come cittadino onorario di Gaeta il Marchese Arimanno Spadalfieri; la premiazione del miglior tutor del mese, che vide Reaper2 come tutor eccellente, ed ancora nuovamente la premiazione per i pescatori più attivi e partecipi al lago, e quindi si ringraziano Aggy, Lordvinx e Padm.e.

Con il grande successo del Turismo, della Biblioteca e del Museo di Gaeta, tale progetto fu portato nel resto delle città della Provincia di Terra di Lavoro, con pieno appoggio dei Sindaci, grazie all'Assessore al Turismo Amarilli, che aiutò ogni città a creare il proprio luogo di cultura.

Il 3 Aprile il Capo Porto Fridal, su richiesta della Principessa Angiolet ed il Consiglio Provinciale, costruì al porto di Gaeta, la prima Galea da guerra , chiamata "Trinacria", nome scelto da tutti i cittadini laburini .


[hrp]Documento redatto da:
Psich3, nell' Aprile 1459, nelle sale del Consiglio Comunale di Gaeta.[/hrp]
to be continued...[/rp]

[rp]Nel mese di Aprile , ritoccò a Fridal, assumere il ruolo da Sindaco, infatti eletto dalla maggior parte dei cittadini, continuando comunque l'esperienza da capo porto.
Continuò il lavoro del sindaco uscente, impegnandosi a mantenere costantemente equilibrato il mercato, soddisfare le esigenze dei cittadini.

Il 16 aprile, Gaeta si riempie di colori, balli e sorrisi, lungo le strade e le piazze , in tutto il suo splendore.
Ecco che si presenta così la celebrazione del III anno della fondazione di Gaeta. I cittadini si riuniscono e festeggiano insieme il grande evento!
Ogni giorno viene dedicato un tema diverso:
-il primo giorno, il sindaco Fridal, al centro della piazza, accennò un pezzo di storia di Gaeta, da lì si evinse l'importanza della collaborazione e l'unione dei cittadini gaetani che da sempre hanno fatto tanto per servire la propria città;
-il secondo giorno dedicato al buon gusto, degustazione e presentazione delle ricette tipiche gaetane, grazie al cuoco di Gaeta, che da anni cucina per essa nella taverna Municipale;
-il terzo giorno, dedicato alla Poesia, mettendo a disposizione dei cittadini un momento di creatività nel comporre una poesia dedicata alle persone care, fra queste, la più bella riceverà una targa per ricordo di questa bellissima giornata;
-il quarto giorno, e per diversi giorni, non poteva mancare di certo il divertimento: il Circo. Un grande tendone ospitava varie razze di animali, di ogni tipo e di ogni dove , gioia e felicità dei grandi e dei piccini;
-poi passò la quinta giornata, dedicata alla Melodia, una banda musicale riempì le stradine della città danzando e suonando.. ed i cittadini in festa li seguirono divertiti.
Gli ultimi giorni furono dedicati ai saluti e alle premiazioni, tra cui la premiazione ufficiale dell'Honorabilis Caietanus per Psich3, ringraziamenti al Sindaco ed i consiglieri tutti, per l'ottima organizzazione.

Passa il tempo e Gianluca diventa il nuovo sindaco di Gaeta, nei mesi maggio e giugno.
Sempre sotto accurato controllo, il mercato si presenta ben fornito di tutto, ed abbastanza equilibrato, senza eccessiva produzione, nonostante i problemi che si ripercuotono in provincia. Infatti, una grande peste, colpisce la metà dei consiglieri e una parte della cittadinanza laburina, causando problemi in provincia, bloccando le normali amministrazioni, e le città perdendo molti abitanti.

Ma non solo. Due città della provincia vengono colpite duramente: Sora e Sessa Aurunca, perdono i loro tesorieri e gran parte dei soldi comunali che avevano in custode. E così il municipio di Gaeta, si fa carico delle spese ed aiutare le due città: rifonire di asce Sora e donare 500 d a Sessa.

Un altro fatto increscioso, non passò inosservato. Un gruppo di malviventi tenta di assaltare il municipio, ma fortunatamente con l'intervento della milizia volontaria, tale atto non solo è stato soffocato, ma sono stati anche riconosciuti due individui, denunciati nell'immediato.

Il porto , sempre pieno, è la meta turistica più gettonata, un via vai di mercanti e viaggiatori, che girano per la provincia. Riempiono e vivacizzano le città, portando tutta la loro curiosità nel conoscere nuovi posti.

Ma non finisce qui. L'evento del mese, la Regata Gaetana, apre le candidature in piazza, per la sfida tra gruppi. Ma i pochi partecipanti hanno impedito lo svolgimento della stessa.

Nei primi di luglio, Marialisa vince le elezioni comunali, ed il suo mandato dura 1 mese.
Un susseguirsi di assalti da parte di un suo avversario, crearono non poche preoccupazioni per la sicurezza cittadina. Ma per fortuna nessuna di queste rivolte riuscì, grazie all'intervento della milizia La Spada di Gaeta, che da sempre svolge una difesa impeccabile.

Il periodo estivo si fa notare soprattutto per il calo di partecipazione degli abitanti, sia sulla sovrapproduzione di alcune merci al mercato, proprio per la diminuizione di consumo. Ma grazie agli scambi provinciali, tutto si risolve in pochi giorni.

Un nuovo progetto tutor si realizza e si adegua ai nuovi uffici del Tribuno.
I nuovi arrivati vengono tutorati fin da subito da un tutorial che con delle missioni, li aiuta a muovere i primi passi e guidarli fino al loro primo obiettivo.

L'evento del mese che il consiglio propose in piazza fu la Balia dei Pirati, sfilata a tema e gare di pesca. Evento che per la scarsa partecipazione, si chiuse entro pochi giorni.

Il porto, sotto il controllo del capo porto Reaper2, è sempre pieno. Bellissimo il panorama e tante navi che passano lungo la costa.

Il 5 Agosto, sotto un sole cocente, viene eletta a Sindaco Psich3, che un mandato dopo l'altro, restò in carica per 5 mandati consecutivi, fino ai primi di gennaio del 1460.
Organizzò delle gare settimanali in piazza, simpatiche e divertenti sfide tra cittadini, premiando i migliori.
Il Progetto Tutor prese appieno forma, con una scaletta ben precisa che racchiude il tutorial-tribuno-tutor, donando ai nuovi arrivati , tutte le informazioni possibili, man mano che crescono.

Come da calendario l'evento del mese di settembre fu: Le Olimpiadi di Gaeta.
Per venire incontro ai problemi finanziari della provincia, il municipio unì donazioni di ducati per essa, ottenuti dal ricavato della vendita dei biglietti e divertimento.
Diverse gare settimanali per stabilire delle classifiche provvisorie, e determinare così la classifica finale, ed i rispettivi vincitori. Un vero successo.

Parlando sempre di donazioni, visti alcuni problemi sorti a Sora, dopo essere stata assaltata e derubata, il municipio, insieme alle altre città, si unirono per donare ducati e asce gratis ai sorani.

Ma anche Gaeta subì un ennesimo attacco, ma per fortuna soffocato dalle guardie, spadaccini valorosi de La Spada di Gaeta, che quotidianamente difendono la città con onore e orgoglio.

In tema di economia, se nel periodo estivo, vi era carenza di carcasse e di carne, ed anche di cereali, nel periodo invernale questi cominciarono ad abbondare, tornando così la normale produzione.
Il mercato non raggiunse quasi mai la sovrapproduzione eccessiva dei prodotti, e se avveniva, attraverso scambi provinciali o con altre città, si provvedeva ad eliminare quell'eccesso che portava disagi sul mercato bloccando la vendita delle merci dei cittadini più giovani.

Importante fu la modifica dell'ordinanza ordinaria presente a Gaeta da anni, limitando ai non residenti la richiesta di vendita solo per alcune merci, e non tutte, ma obbligando il sindaco ad autorizzare sempre le richieste, o totalmente o solo in parte.
Fu aggiunto anche che solo ed esclusivamente il municipio poteva vendere e distribuire legna, così da venderla in modo equo a tutti i bottegai.

Non potevano mancare di certo varie tradizioni, come:
- l' Honorabilis Caietanus, che vide come vincitore, nel mese di ottobre, e meritevole della valorosa spilla, il Barone Salentino77;
- i pescatori più attivi e partecipi, premiati Federica. Raiden e Winwood.

A novembre i cittadini festeggiarono un altro lieto evento: la salita ad un gradino più alto di una concittadina: la Contessa Ketodol, che ha raggiunse il livello 4.

Arrivò il Natale , e la città si ricoprì di neve e di regali, collane, lanterne, bastoni. I cittadini giocano per le strade rincorrendosi e ricoprendosi di neve.

Come ogni giorno festivo, il giornale di Gaeta, l'Alba di Gaeta, dedica una sua edizione straordinaria, ed infatti ne dedicò una sul tema del natale 1459. Ma ogni mese, puntualmente, i cittadini possono leggere le normali uscite mensili, articoli vari, che vanno dalla politica, alle interviste, alle dediche, ricette, svaghi, e oroscopi.

Il porto, è sempre la meta più gettonata dai commercianti e turisti. Il Capo porto Aleandro prima ed il Vice Reaper2 poi, ne controllano gli arrivi e le partenze.


[hrp]Documento redatto da:
Psich3, nel Dicembre 1459, nelle sale del Consiglio Comunale di Gaeta.[/hrp]
to be continued...[/rp]


[rp]Molti sono i cittadini Gaetani ed Ex Gaetani, che nel corso del tempo si son distinti in Ruoli di rilievo e prestigio sia in ambito cittadino che Provinciale o Reale.
Tra questi ricordiamo:

- Aleandro/Donnie Cuor di Leone d'Altavilla Montecchi, Doganiere, Capo Porto.
- Angelus 87° Cuor di Leone, Ministro del Commercio.
- Arimanno David Spadalfieri, il "Senz'Inciùria", Marchese della Valle del Comino, Conte di Castel Volturno, II Re delle Due Sicilie il 27 Giugno 1457, Ministro delle Miniere, Portavoce, Ciambellano, Sceriffo, 1°Capo Porto, Sindaco (2 mandati).
- Aster_x Corleone, Pubblico Ministero, Sceriffo, Portavoce, Comandante della milizia volontaria La Spada di Gaeta, Prefetto.
- Bizzipap Don Fabrizio della Gherardesca, Diacono di Gaeta, Sarcedote, Vicario Generale di Modena, Vescovo degli Abruzzi, Arcivescovo di Roma, livello 4 dal marzo 1458.
- Dadedade Ludovisi, Portavoce, Pubblico Ministero.
- Donnabestrice Minerva McGranitt, Tribuno, Ciambellano, Sindaco (1 mandato), Vicerettore, Rettore.
- Federica. Corleone von Hannover, Portavoce, Ministro delle Miniere e delle Grandi Opere, Sceriffo.
- Fridal Von Hannover, Suddiacono, Ministro delle Miniere e delle Grandi Opere, Viceprefetto, Doganiere, Tribuno, 3° Capo Porto, Sindaco (2 volte), Principe.
- Gianluca123 Hannover, Doganiere, Tribuno, Ministro del Commercio, Sceriffo.
- Gino, Vescovo di Gaeta, Vicario diocesano di Capua, 2° Livello 4 di Gaeta.
- Giovanni Vittorio Enrico Amedeo D'Altavilla Montecchi, Conte di Spigno e Barone di Sperlonga, detto "Il Piccolo Principe", Portavoce, Ciambellano, Prefetto, Ministro delle Miniere, Principe nel Marzo 1458.
- Giulio_cesare, Prefetto, e dopo 5 candidature a Sindaco di Gaeta andate a vuoto, ebbe fortuna a Pola, nuova colonia.
- Giulius19 D'Altavilla, Signore De Medici, Prefetto, Sergente, Pubblico Ministero, Sindaco (1 mandato).
- Harlan_draka, 2° Capo Porto, Vice Capo Porto.
- Ketodol Sibilla d'Altavilla, Contessa di Casalvieri, Ciambellano, Sergente, Prefetto, Principessa, Ministro delle Miniere e delle Grandi Opere, 3° Livello 4 di Gaeta.
- Iacobuscook Borgia, Cavaliere di Caltabellotta, Sceriffo, Prefetto.
- Innamoratapersa85 Hannover, Tribuno, Doganiere, Viceprefetto.
- LordenricoCorleone, Visconte di Itri, Comandante dell' Esercito Viribus Unitis, Capitano.
- Marialisa Lucrezia Hohenstaufen d'Arborea delle Pennìche, Vice Portavoce, Tribuno, Suddiacono, Sindaco (2 mandati).
- Messerbracco Laskaris, Cavaliere Makkerino, Conte di Mondragone, detto "L'Arguto Nauseato", Sindaco (2 mandati), Ministro del Commercio, Prefetto, Sergente, Comandante dell'esercito del Ghibli, Principe.
- Monik, Viceprefetto, Portavoce, Giudice, Doganiere.
- Nitro. Ludovisi, Pubblico Ministero, Portavoce.
- Ombra333 Cuor di Leone, Sindaco (4 volte), Ministro del Commercio.
- Principessakri Spadalfieri, Viceprefetto, Vice Capo Porto, Sindaco (2 mandati).
- Psich3 Hannover Montecchi, Viceprefetto, Catastale, Sindaco (17 mandati), Capo e Vice Capo Porto, Comandante della milizia La Spada di Gaeta.
- Reaper2 della Brunetta, Capo e Vice Capo Porto, Tribuno, Sceriffo, Ministro del Commercio.
- Riccardo Elio Laskaris, Visconte di Roccaguglielma, detto "Il Magnifico", che ricoprì l'incarico di Rettore dal 9 dicembre 1456 al 28 settembre dell'anno seguente, Ministro del Commercio, Capitano, Sergente, Comandante degli Eserciti "Vae Victis" e "Thema di Sikelia".
- Salentino77 ovvero Ruggero d'Altavilla di Puglia, Barone di Formicola, Giudice, Portavoce.
- Sayer 86° Cuor di Leone, Visconte di Traetto , Capitano.
- Spenkys, Baronessa di Maranola, Sindaco (1 mandato), Ciambellano.
- Spiridione Percival, Giudice, Vescovo.
- Supergio88 Viceportavoce, Viceprefetto, Furiere e Sergente della milizia La Spada di Gaeta.
- Thesilver D'Angio, Tribuno, Prefetto, Sindaco (2 mandati), Viceprefetto.
- Ult1926ras Hannover, Portavoce, Prefetto, Tribuno, Ministro delle miniere e Grandi Opere, Ministro del Commercio.
- Verdiana De-La-Roche, Viscontessa di Fratte, Giudice, Prefetto.
- Vins83 Ludovisi, Sindaco (4 volte), Sergente, Capitano, Portavoce, Pubblico Ministero.
- Vondep, Sceriffo, Comandante dell'Esercito.
- Whitefairy Hannover, Tribuno, Viceprefetto, Portavoce.
- Wizsennar/Albus.silente Brian Percival, Cavaliere del Grifondoro, Sindaco di Gaeta (pochi giorni) e Sindaco di Capua, 1° Livello 4 di Gaeta, Ministro del Commercio, Vicerettore dell'Universita di TdL dal Ottobre1457 al Febbraio 1458, Sceriffo degli Abruzzi, Caporedattore dell'AAP, Rettore.
[/rp]



[hrp]"La Storia di Gaeta" è visibile nel forum Municipale nell' Ufficio di Gaeta -> http://forum.iregni.com/viewtopic.php?p=59975118#59975118
e nel "Palazzo di Napoli" link: http://palazzoreale.forumattivo.com/forum.htm --> Ingresso Del Palazzo --> Biblioteca --> Storia di Tdl --> Gaeta[/hrp]
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
 
La Storia di Gaeta
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» La Storia di Gaeta
» storia dell'ateismo
» vi racconto una storia ...
» la storia di Gesù è vera o no?
» I migliori album della storia del rock

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Palazzo Reale di Napoli :: Ingresso del Palazzo :: Biblioteca :: Storia del Regno :: Gaeta-
Andare verso: