IndiceIndice  Lista UtentiLista Utenti  RegistratiRegistrati  AccediAccedi  

Condividere | 
 

 candidatura

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
Johan Battista

avatar

Maschile
Numero di messaggi : 6
Data d'iscrizione : 25.12.09

MessaggioTitolo: candidatura Lun 25 Gen - 13:17:19

In un mattina fredda, di una limpida giornata di gennaio, il sole sembrava volesse sottolineare la bellezza del Palazzo Reale di Napoli; li sdraiato nella piazza centrale di Napoli, la dimora dei reali, aspettava l'arrivo dei visitatori.
Giordano rimase immobile li annebbiato dallo splendore dell'architettura, il giovane inebetito sfiorava con gli occhi i nobili archi della facciata incoronati da due file di finestre nei piani alti, si riebbe alla vista degli enormi stemmi del Re e del ViceRe posti al centro della facciata.

Ancora dubbioso di profanare tanta nobiltà nella sua mente il coraggio di materializzo nelle parole del suo signore -Amico, mi raccomando porta la missiva nelle mani del funzionario incaricato del reclutamento. Credo in te, nn deludermi.

Dopo poco il servo varcava il Cortile d'Onore, davanti a lui le statue dei precedenti Re lo osservavano incuriositi: Darko1984, Arimanno e lì immortalata col lo sguardo di dolce nobiltà che la contraddistingueva sua Maestà Annaperenna.
Giordano si avvicinò alla statua della Regina e ne rimase affascinato, aveva sempre sognato di poterla vedere; molti ne parlavano come la dolcezza e la compassione regalmente fatta persona. Un frastuono assordante richiamò l'attenzione del visitatore; un enorme blocco di marmo veniva lavorato da 15 artisti a colpi di scalpello.

Il servo si avvino a un maestro sculture e - mi scusi ma cosa fate?
L'artista- Sua Eccellenza la Regina Velle, stiamo scolpendo la sua regale statua
Il servo meravigliato di tanto marmo- Sarà una bellissima statua, buon lavoro

Giordano salutò e si diresse nella sala Diplomatica, l'Anticamera di Sua Maestà; nel immenso locale i diplomatici e gli impiegati lavoravano caoticamente alle diverse situazioni che le ragioni di stato richiedevano. Il giovane si avvicino a un usciere e sussurrando
- mi scusi....?
l'usciere urlando- CHE COSA????? SONO DURO D'ORECCHIE- e porto un corno dorato all'orecchio sinistro
Giordano ridendo- SCUSI DOVE TROVO L'INCARICATO PER LE RICHIESTE PER AMBASCIATORE?
l'usciere sordo- VICINO ALL'ARAZZO DEL FUOCO A SINISTRA
GIORDANO- GRAZIEEEEE

e si incamminò verso l'impiegato indicatogli.
sotto l'arazzo un piccolo omino simile ad un uovo con due piccole braccina e due secche gambe era appollaiato su una poltrona, semi sdraiato su una scrivania scriveva con piccoli tratti un importante trattato.

Giordano si inchino e inizio garbatamente a parlare- mi scusi eccellenza, sono giunto alle terre Milanesi per consegnarle la candidatura del mio signore.
L'impiegato alzando lo sguardo osservo il vestito del servo, sorrise- il Leone d'Oro e mi dica come sta il Barone di Sant'Elia Fiumerapido?
Giordano stupefatto- Discretamente, lo conosce?
L'impiegato in tono untuoso- famigerato
Giordano sorrise pensando- Johan, ne hai fatte troppe....- guardo il diplomatico e disse- Le porto la candidatura del mio signore al ruolo di Ambasciatore per il Regno delle Due Sicilie-e mise nelle mani dell'impiegato la missiva

Citazione :
Anno domini 1459, 25imo giorno del primo mese dell'anno.

Sua Maestà la Regina delle due Sicilie,

Vengo a conoscenza della ricerca di ambasciatori per il regno, ho riflettuto molto sul presentarmi al bando e sono giunto al decisione ti sottoporre alla sua illustre opinione la mia candidatura al ruolo richiesto.

le allego la scheda di iscrizione debitamente compilata
cordialmente



Citazione :
scheda di iscrizione

Nome gdr e ig: Johan Battista della Gherardesca

Città e nazione di residenza: Pontecorvo, TDL

Eventuali esperienze diplomatiche o politiche anche in altri regni:sindaco diciamo che ho rapporti in tutto rr.

Una breve descrizione della vostra vita:
Nasco nella verdeggiante contea di Surrey, a sud-ovest di Londra. Primogenito di Thomas Holland Della Gherardesca, nobile cavaliere al servizio di Sua Maestà la Regina d'Inghilterra, destinato a seguire le orme di mio padre fui introdotto alla vita militare in giovanissima età e istruito sui usi di corte e le astuzie politiche.
La giovinezza passò velocemente tra le lezioni e la spensieratezza dei giochi con i miei due fratelli e mia sorella.
Situazioni difficili mi portano a trasferirmi a Pontecorvo, cittadina della provincia di Terre del Lavoro, il 9 ottobre 1946.
Nel corso di quest'anno trascorso tra le italiche genti mi sono cimentato nella difesa cittadina come capogendarme, nell'amministrazione della mia città come Sindaco, consigliere comunale per diversi mesi; ho sempre coltivato in me il seme divino dell'oratoria che ho sfoggiato in diverse discussioni di politica del principato.

Lingue parlate: inglese

si inchino elegantemente e riprese la strada per raggiungere il suo padrone a Como.


Ultima modifica di Johan Battista il Mer 27 Gen - 12:14:24, modificato 1 volta
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
FortunatoJack



Maschile
Numero di messaggi : 164
Data d'iscrizione : 07.01.10

MessaggioTitolo: Re: candidatura Mer 27 Gen - 0:08:21

Giacomo si aggirava affacendato per le sale del castello quando notò un servo uscire dall'ufficio dove si depositavano le candidature per gli ambasciatori.
Incuriosito da chi poteva essere il messere che aveva fatto richiesta entrò nell'ufficio e lesse l'ultimo modulo.

Finito di leggere prese un foglio da lettera dal tavolo e scrisse:
Citazione :
Gentilissimo Johan Battista della Gherardesca, ho letto con piacere la Vostra candidatura ad ambasciatore del regno,..prima di farVi avere le chiavi, vorrei porVi una semplice domanda,..cosa Vi ha portato a provare ad accedere al Corpo diplomatico delle Due Sicilie?

Giacomo piegò il foglio e guardando l'impiegato disse: Prendi questa lettera e corri, vai a fermare il servo che è appena uscito da questa stanza e digli di consegnarla al suo padrone

E così il povero impiegato usci di corsa dall'ufficio alla ricerca del servo...
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Johan Battista

avatar

Maschile
Numero di messaggi : 6
Data d'iscrizione : 25.12.09

MessaggioTitolo: Re: candidatura Mer 27 Gen - 12:13:34

Era una splendida giornata di Gennaio sul lago di Como, Johan in compagnia della suo cari cugini degustava un lauto pranzo a base di pesce di lago.

Johan sorridente- Valky, adoro il risotto col pesce persico, e qui lo fate divinamente
La cugina le sorrise di rimando- A te piace tutto eheheheh

Nell'assolata terrazza della città della seta fece il suo ingresso, eleganti come una colomba, Giordano.

Johan felice di vedere il suo amico, si tampono le labbra con il tovagliolo -Caro amico, come è stato il viaggio? e buone nuove dal regno?
Giordano inchinandosi profondamente- mio signore il viaggio è stato comodo, la nave veloce la ringrazio per aver chiesto la migliore stanza per un povero servo come me.
Johan- sei un amico Giordano e sei il mio maggiordomo. ricordalo.
Giordano- mio signore appena fuori dal palazzo un inserviente dell'ambasciata mi ha chiamato, raggiunto mi ha consegnato questo messaggio per lei chiedendomi di consegnarle personalmente questa missiva.
e consegno la missiva al Barone.
Johan prese la lettera, la lesse sorrise- Giordano vai a rifocillarti e riposare a breve dovrò usufruire dei tuoi servigi
Giordano- felice di servirla mia signore.

qualche ora più tardi Johan, nell'intimità dei suoi alloggi, si interrogava sul perchè del suo agire- Come spiegare le ragioni del mio agire e delle mie decisioni? il perchè della mia candidatura. Sentirsi utile?no.... poter cambiare le cose? no... improvvisamente le parole del suo amico gli vennero in mente si sedette allo scrittoio e inizio a preparare la risposta

Citazione :
Nobile Giacomo de Ciccis Sforza,
la sua missiva, anche se di poche righe, apre risvolti per i quali dovrei scrivere pagine e pagine sul mio essere e le mie volontà.
Ho riflettuto molto su come risponderle ma un caro amico mi ha illuminato, mi candido perchè sono felice di servire la mia patria.

con cordiale ammirazione
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
FortunatoJack



Maschile
Numero di messaggi : 164
Data d'iscrizione : 07.01.10

MessaggioTitolo: Re: candidatura Ven 29 Gen - 23:32:26

Giacomo dopo aver letto la lettera arrivatagli preparò la risposta

Citazione :
Messere, la ringrazio per la vostra risposta. Saremo grati di poterla annoverare nel nostro corpo diplomatico. Temo però che prima dovrete trasferirvi per qualche giorno presso di noi a Napoli per poter frequentare il corso alla scuola diplomatica.
Le farò preparare una stanza quì al Castello in modo da agevolare la sua permanenza, sperando che la cosa le possa far piacere.

I miei più cordiali ossequi,
Giacomo DeCiccis Sforza
Ciambellano Reale
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Contenuto sponsorizzato




MessaggioTitolo: Re: candidatura

Tornare in alto Andare in basso
 
candidatura
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Palazzo Reale di Napoli :: Ingresso del Palazzo :: Sala del Reclutamento-
Andare verso: