IndiceIndice  Lista UtentiLista Utenti  RegistratiRegistrati  AccediAccedi  

Condividere | 
 

 L'Arrivo del Gran Ciambellano Fiorentino

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
felce

avatar

Maschile
Numero di messaggi : 13
Data d'iscrizione : 01.07.12

MessaggioTitolo: L'Arrivo del Gran Ciambellano Fiorentino Gio 19 Giu - 0:25:02

Massimo viaggiava nell'illustre carrozza riservata ai Gran Ciambellani.
Il viaggio era molto interessante, infatti guardava dall'interno tutto ciò che attraversava.
Era affascinata da quel mondo, insito di varie diversità chi urlava del pesce giù lì al porto chi invece con virilità e ferocia accoltellava carne per affettarla.
Chi invece cantava e animava le vie più solitarie..


Un Capolavoro questa città...

Una città veramente eccezionale.
-Pensava Massimo-Qui, c'è tutto... tutte le cose: il bene e il male, la salute e lo spasimo, la felicità più cantante e il dolore più lacerato... tutte queste voci erano così saldamente strette, confuse, amalgamate tra loro, che il forestiero che giungeva in questa città ne aveva una impressione stranissima, come di una orchestra i cui strumenti, composti di anime umane, non obbedissero più alla bacchetta intelligente del Maestro, ma si esprimessero ciascuno per proprio conto suscitando effetti di meravigliosa confusione... - Era estasiato.


Ma la sua meditazione svanì alle austere e rozze parole del suo cocchiere che Massimo aveva sempre parlato a grande distanza dal suo corpo, in quanto era risaputo che Totin, il cocchiere, emetteva sempre goccioline di saliva quando parlava.

Il Neo-Gran Ciambellano, fece cenno di andar al Paggetto e compiere il suo dovere. Così fece. Il Paggetto arrivò davanti alle guardie e con voce sicura annunciò l'arrivo di Massimo in tal modo:


Annunciamo l'arrivo di Sua Eccellenza Don Massimo Euraclio Morosini, Generale della Repubblica Fiorentina, Cavaliere di Torre Guardiola e Cavaliere di Merito Fiorentino sennonché Diacono di Arezzo, in veste di Gran Ciambellano Fiorentino, al Palazzo Reale.


Un breve inchino e ritornò in carrozza.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
tonks_

avatar

Femminile
Numero di messaggi : 965
Data d'iscrizione : 30.09.13

MessaggioTitolo: Re: L'Arrivo del Gran Ciambellano Fiorentino Gio 19 Giu - 10:53:46

Stava passeggiando nel parco di palazzo reale quando la Cancelliera fu chiamata da uno dei paggetti dell'ingresso. Stava pensando e aveva bisogno di pace, l'aveva quindi cercata nella natura.
Una persona importante però la stava attendendo all'ingresso.

Si affrettò a rientrare nell'altrio tenendosi alzata la lunga gonna blu. Andò incontro ad un uomo distinto e con lo sguardo nobile.

Gran Ciambellano, benvenuto a CasteL Nuovo. Sono Esmeralda Lavinia Rangrandow, Cancelliere del Regno delle Due Sicilie. Se mi permettete vi accompagno dell'ufficio del vostro ambasciatore.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Anacleto_i

avatar

Maschile
Numero di messaggi : 1111
Data d'iscrizione : 24.09.13

MessaggioTitolo: Re: L'Arrivo del Gran Ciambellano Fiorentino Sab 21 Giu - 5:19:27

Anassimene seguì Esmeralda per poter dare il benvenuto al Gran Ciambellano fiorentino
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Contenuto sponsorizzato




MessaggioTitolo: Re: L'Arrivo del Gran Ciambellano Fiorentino

Tornare in alto Andare in basso
 
L'Arrivo del Gran Ciambellano Fiorentino
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» Statuto del Gran Ciambellano e del Ciambellano Anziano
» Arrivo del Gran Ciambellano di Siena
» Arrivo del gran Ciambellano del Ducato di Modena
» Arrivo del Gran Ciambellano di Modena
» Presentazione del nuovo Gran Ciambellano di Firenze.

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Palazzo Reale di Napoli :: Ingresso del Palazzo :: Sala dell'Accoglienza-
Andare verso: