IndiceIndice  Lista UtentiLista Utenti  RegistratiRegistrati  AccediAccedi  

Condividere | 
 

 Arrivo dell'ambasciatore Genovese

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
Lordaltair

avatar

Maschile
Numero di messaggi : 56
Data d'iscrizione : 18.04.09

MessaggioTitolo: Arrivo dell'ambasciatore Genovese Ven 8 Mag - 2:55:27

Il nero stallone da guerra si fermo' con una lieve impennata poi, appena ebbe rimesso a terra gli arti anterirori, scartò leggermante verso sinistra mentre il suo cavaliere lo faceva voltare per assistere al meraviglioso spettacolo che gil si parava innanzi.

Il mare calmo aveva un colore che variava dall'azzurro cielo, al blu notte sino al verde acqua. Alcune piccole imbarcazioni, probabilmente di pescatori di ritorno dalla loro lunga nottate di lavoro,si stavano muovendo placidamente verso il grandioso porto dell'antica citta Partenopea.

Sopra tutto questo vegliava, immobile, saggio e maestoso, il padrone di questi luoghi......il Vesuvio

Il cavaliere respiro' profondamente, assaporando sino al massimo della capacità dei suoi polmoni la profumata aria di mare.

Voltandosi leggermente indietro vide che la nera carrozza, adornata col suo blasone personale e la quercia dorata dei Della Rovere, stava sopragiungendo veloce e sicura lungo la strada. Sui lati di essa vegliavano sicuri i sei cavalieri di scorta che erano stati assegnati dalla Repubblica al loro piccolo convoglio.

Dietro essi sopragiungevano altri otto cavalieri, dai colori bianco blu e con il blasone dell'Aquila d'Abruzzo, che il Principe Oneiros aveva gentilmente messo a disposizione per accompagnarli nel viaggio da L'Aquila a Napoli.

Annuendo soddisfatto il giovane cavaliere Ingauno riprese il cammino, allontanandosi dalla riva accingendosi a risalire il piccolo declivio che lo avrebbe portato alle porte dello splendido ed elegante palazzo dove da ora, sino a fine nomina, avrebbe ospitato i suoi lavori diplomatici.

Quando la grande costruzione si palesò finalmente alla sua vista dimostrò di essere sin troppo degna delle lodi che ad essa venivano rivolte da viaggiatori, nobili e personaggi che avevano avuto il piacere di essere ospitati tra le sue mura.

Col candido mantello danzante alle sue spalle, in netto contrasto col nero abito del giovane e il nero manto del suo destriero, avanzo al passo per gli ultimi metri di questo lungo viaggio, venendo infine notato e intercettato da due delel guardie aramte che vegliavano l'ingresso della costruzione.

"Benvenuto a Napoli Sir", disse una di esse con cortesia ma ad Altair no sfuggì il suo sguardo vigile e sospettoso," potete per favore dichiarare la vostra identità e il motivo che vi ha spinto sino alle soglie di questo palazzo?".

"Certamente", ribattè il cavaliere mentre con una mano estraeva da una delle borse della sella un rotolo di pergamena," Sono Maximilian Von Vitskar Delle Rovere, ambasciatore della Repubblica di Genova per il Regno delle Due Sicilie."

"Queste sono le mie credenziali", continuò poi srotolando la pergamena davanti alle due guardie."Nella carrozza che mi segue viaggiano la mia scudiera e il mio aiutante. Chiedo cortesemente di essere ricevuto da chi di dovere e che possano essere messe a disposizione delle stanza per la mia guardia personale."

Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Elisabetta Maria

avatar

Femminile
Numero di messaggi : 1517
Data d'iscrizione : 04.03.09

MessaggioTitolo: Re: Arrivo dell'ambasciatore Genovese Ven 8 Mag - 13:29:15

La Cancelliera dirigendosi all'ingresso udì :
Citazione :
"Sono Maximilian Von Vitskar Delle Rovere, ambasciatore della Repubblica di Genova per il Regno delle Due Sicilie."

felice di poter conoscere finalmente l'illustre diplomatico, conosciuto alcune settimane prima tramite missiva, si diresse in cortile...

Eccellenza, benvenuto al Palazzo Reale di Napoli, è un piacere ed un onore fare la vostra conoscienza,..prego seguitemi, vi accompagno al vostro ufficio dove potrete riposarvi e ristorarvi, immagino che il viaggio sia stato faticoso....

_________________
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente http://palazzoreale.forumattivo.com
Lordaltair

avatar

Maschile
Numero di messaggi : 56
Data d'iscrizione : 18.04.09

MessaggioTitolo: Re: Arrivo dell'ambasciatore Genovese Sab 9 Mag - 2:53:04

La carrozza era intanto arrivata alle sue spalle e come gia si era immaginato la giovane Sai balzò immediatamete a terra rimanendo letteralmente a bocca aperta davanti al palazzo che le si presentava innanzi.

"Mamma mio mylord, è qui che avremo modo di lavorare.......è magnifico......", furono le parole della rossa fanciulla mentre spaziava lo sguardo dal basso verso l'alto ammirando l'ingresso dell'edificio. La sua meraviglia fu tale che per poco non cadde a terra sulla schiena mentre con lo sguardo osservava le splendide statue che facevano da cornice alle mura del palazzo.

"Si Sai, vedrai che avremo tante occasioni di vivere tra queste mura...ora però occupati di Varnarath e chiedi a una delle guardia di mostrarti le stalle", rispose il giovane alla sua scudiera,"e soprattutto, cerca di non combinare troppi disastri. Ci sono vasi e tanti arredi preziosi la dentro...mi raccomando".

La giovane annui velocemente col capo correndo subito ad informarsi da una guardia su dove erano le stalle e se poteva chiamare qulcuno per aiutarla con i cavalli.

"E' sata veramente colpita per reagire cosi", penso' l'ambasciatore sorridendo, sapendo che solitamente al suo accennare alla piccola goffaggine di Sai riceveva in cambio sbuffi o rimbrotti..."speriamo in bene".

Mentre le sue guardie personali e quelle Abruzzesi smontavano da cavallo e un inserviente si faceva loro incontro per mostrargli la strada verso gli alloggi, una nobile, splendida ed elegante Dama stava sopragiungendo dall'ingresso principale dirigendosi verso di lui.

Con misurati gesti e modi garbati fece un lieve inchino presentandosi come il Cancelliere Reale e salutando Altair con le seguenti parole.

Cancelliere ha scritto:

Eccellenza, benvenuto al Palazzo Reale di Napoli, è un piacere ed un onore fare la vostra conoscienza,..prego seguitemi, vi accompagno al vostro ufficio dove potrete riposarvi e ristorarvi, immagino che il viaggio sia stato faticoso....
[/i]


"Vi ringrazio Mia Signora, L'onore d conoscerVi è tutto mio". rispose inchinandosi leggermente e baciando la delicata e affusolata mano della dama.
"In effetti Mylady avrei veramente bisogno di un po d'acqua e di una comoda poltrona. Il viaggio dall'Aquila a qui è stato splendido, queste terre sono incantevoli, ma ho avuto la brllante idea di volerlo fare tutto in sella e adesso sto iniziando a risentirne un po. Accidenti ai miei antenati Teutonici da cui ho preso la testardaggine di fare tutto nel modo meno comodo possibile".

La dama sorrise alla battuta e con un altro piccolo inchino fece segno a Altair di seguirla verso l'interno del palazzo.

Una nuova città, nuova gente da conoscere. nuove esperienze..un'altra interessante e stimolante avventura stava per cominciare...
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Elisabetta Maria

avatar

Femminile
Numero di messaggi : 1517
Data d'iscrizione : 04.03.09

MessaggioTitolo: Re: Arrivo dell'ambasciatore Genovese Sab 9 Mag - 7:03:59

Eccellenza non preoccupatevi, nelle vostre stanze troverete ogni tipo di ristoro e se vi occorre dell'altro non avete che da chiedere,..disse il cancelliere sorridendo all'illustre ospite..

_________________
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente http://palazzoreale.forumattivo.com
Contenuto sponsorizzato




MessaggioTitolo: Re: Arrivo dell'ambasciatore Genovese

Tornare in alto Andare in basso
 
Arrivo dell'ambasciatore Genovese
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Palazzo Reale di Napoli :: Ingresso del Palazzo :: Sala dell'Accoglienza-
Andare verso: